• pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide
  • pucambu-slide

Paleariza 2015. Tradizione e Continuità

di Filippo Paino, Presidente del Gal Area Grecanica

2015-Paleariza-Programma Fronte Siamo giunti alla diciottesima edizione e questo è un segno che il Festival Paleariza rappresenta un evento che identifica e valorizza l’Area Grecanica. Nasce anche quest’anno grazie alla partecipazione al Bando della Regione Calabria “Eventi Storicizzati” finanziato attraverso il POR Calabria FESR 2007-2013 Asse V – Risorse Naturali, Culturali e Turismo Sostenibile – Linea di Intervento 5.2.3.1. Il finanziamento totale è stato determinato in euro 100.000,00 su 145.000,00 stabiliti per la realizzazione dell’Edizione 2015. Come è già stato per le scorse edizioni, il Gal Area Grecanica si avvarrà, per la realizzazione del Festival, anche dei contributi economici dei Comuni dell’Area, della Provincia di Reggio Calabria e del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Si riconfermano, quali location privilegiate, gli storici borghi e le suggestive piazze dell’Area grecanica: Bova, Melito Porto Salvo, Bagaladi, Bova Marina, Condofuri, Roghudi, San Lorenzo, Staiti e Palizzi ai quali si aggiungono quest’anno tre new entry: Cardeto, Montebello Jonico e Roccaforte del Greco. Un grande ringraziamento va a tutto lo staff tecnico-artistico che anche quest’anno ha permesso la realizzazione di un evento atteso, seguito e che negli anni è diventato un marcatore d’Area dai connotati ben definiti. Il Programma del Festival, consultabile sul sito www.paleariza.it, è anche in questa diciottesima edizione ricco di spettacoli unici con artisti internazionali provenienti da diversi Paesi del mondo. Ma non vogliamo guardare troppo lontano, il futuro artistico, e non solo artistico, dell’Area, sta nella creatività delle nuove generazioni. Per questo motivo, come già da qualche anno, daremo anche nell’edizione 2015 del Festival ampio spazio nel palinsesto Paleariza ai giovani grecanici e a quanti sono appassionati della nostra cultura. La tradizione in questa nuova edizione del Festival Paleariza continua anche con loro, i protagonisti del nostro domani, perché come recita lo slogan di questa diciottesima edizione “chi prima semina, prima raccoglie”. E noi speriamo in un buon raccolto.

Paleariza fra continuità e innovazione

di Ettore Castagna, Direttore Artistico del Festival Paleariza

2015-Paleariza-Programma FronteIl 2 agosto si avvierà la diciottesima edizione del Festival Paleariza. Il Festival di world music dell’Area Grecanica costituisce oramai un appuntamento nazionale per appassionati, turisti, curiosi e studiosi del territorio e della cultura della Calabria Greca. La formula che ha reso famoso il Festival è confermata: gli eventi e i concerti sono impaginati secondo un percorso di visita che punta la sua attenzione sopratutto verso le aree interne e gli antichi borghi dell’entroterra. Paleariza è un marcatore d’area, una occasione per leggere un intero territorio, un invito a un turismo culturale come speranza di incontro e di crescita per un territorio intero. Il programma sarà presentato durante l’incontro pubblico di lunedì 20 luglio alle 17.30 presso il Centro Sociale di Condoluti. Il direttore artistico Ettore Castagna ha confermato le scelte delle recenti edizioni: internazionalizzazione del programma, proposte qualitative e non commerciali, nessuna star in cartellone ma gruppi rilevanti per livello artistico e contenutistico riconosciuti dal pubblico e dalla critica europea. Uno spazio importante sarà dato ad artisti e musicisti del territorio nell’ambito delle nuove produzioni musicali. Il primo protagonista, sottolinea il direttore, deve essere il territorio e la sua capacità di offrire ospitalità. Il valore aggiunto è la cultura dell’Area Grecanica. Quest’anno, in collaborazione con l’Associazione Culturale Jalo tu Vùa, il Festival promuove anche un corso di insegnamento della lingua greca e altri eventi collaterali come una collaborazione con il Museo Nazionale il cui programma sarà successivamente reso noto.

Sostieni anche tu Paleariza. Tanta buona musica e ospitalità.

Palearizza-CrowdfundingUn Festival del territorio, fatto nelle piazze, con la gente ha bisogno del contributo di tutti.
di Salvatore Orlando

Anche per l'Edizione 2015 del Festival Paleariza è attiva, nel Portale www.paleariza.it, la Sezione "Sostieni Paleariza" dedicata a tutti coloro che vogliono sostenere, con il loro contributo, la realizzazione del Festival. Crediamo così di interpretare la volontà di condivisione e partecipazione del Popolo di Paleariza al Progetto Culturale del Festival.

Paleariza è un festival del territorio, fatto nelle piazze con la gente e come tale non ha spettatori paganti, non emette biglietti, non fa incassi. D'altra parte il Festival Paleariza dovrà essere, sempre di più, indipendente dai finanziamenti pubblici, contare sulle proprie forze e sul contributo di tutti.

Ciò è possibile sia attraverso l'attivazione degli strumenti di fund raising, già sperimentate per altri eventi culturali, sia attraverso modalità ideate e progettate ad hoc per il Festival Paleariza.

Il contributo più importante per la realizzazione del Festival dovrà venire dal Popolo di Paleariza. Abbiamo realizzato per i nostri Amici i seguenti due strumenti: la Carta Paleariza e il Paleariza Crowdfunding.

 

Copyright © 2015 PALEARIZA - Built with HTML5 and CSS3