TREKKING PALEARIZA 2018. A PIEDI LUNGO I SENTIERI DELLA CALABRIA GRECA

Distese verdi e ocra, terrazzamenti di vigneti e uliveti, salite e discese in campi un tempo coltivati per la produzione del grano duro. Lunghi sentieri percorsi nei secoli da contadini, pastori e mandrie. E sullo sfondo sempre il Mar Jonio da un lato e l’Aspromonte dall’altro ad accompagnare il cammino. La carovana di camminatori si è data appuntamento ieri nella piccola piazzetta di Amendolea, nel cuore della Calabria Greca. Il caldo non ha fermato gli amici che, in occasione del primo trekking organizzato nell’ambito del Festival Paleariza 2018, hanno voluto percorrere i sentieri che da Amendolea, passando per località Brigha,

PASSATO PRESENTE E FUTURO DI BOVA MARINA. 110° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE

Quest’anno ricorre il 110° Anniversario della costituzione di Bova Marina in Comune autonomo. La Commissione Straordinaria composta dai dott.Ri Crea, De Marco e Laino, intende dare risalto all’evento con una serie di manifestazioni che non solo ricordino questa circostanza ma che siano occasione di approfondimento di tutti gli aspetti connessi, da quello storico, a quello economico, culturale ed artistico. Lo scopo è quello di offrire nuovi spunti per la presa di coscienza, amplificando il rafforzamento del senso di identità ed appartenenza non solo dei cittadini che risiedono, ma anche di quelli che tornano periodicamente, amando il loro luogo di origine. Dieci

Tutto pronto per la XXI Edizione del Festival Paleariza 2018. Si partirà il 3 agosto

di Antonina Spanò Un emozionante viaggio alla scoperta dei Greci di Calabria. Natura, cultura, arte, musica, enogastronomia e accoglienza. In due parole il Festival Paleariza. Al nastro di partenza il Borgo di Gallicianò che quest’anno è stato scelto come location per l’avvio della XXI Edizione del Festival di World Music dell’Area Grecanica. Sul palco itinerante si alterneranno, nei Borghi di Bova, Palizzi, Gallicianò, Staiti, Roccaforte del Greco, Brancaleone, Africo, Pentedattilo, Roghudi e Bagaladi una selezione dei migliori artisti del panorama etno-musicale nazionale e internazionale. Il Paleariza però non dimentica nemmeno gli artisti locali e, oltre al sonu a ballu con

HUB CULTURALE DELLA CALABRIA GRECA E FESTIVAL PALEARIZA 2018. ESITI DELLA CALL TO ACTION

Quello che il GAL AREA GRECANICA ha voluto avviare è un percorso che porti alla realizzazione, nella Calabria Greca, di un innovativo Hub Culturale che abbia come radice il Festival Paleariza. Un Hub Culturale che operi sul principio della cittadinanza culturale, in grado di creare una community di cittadini culturali che cercano ispirazione nel territorio e nella cultura della Calabria Greca e operano in rete per contribuire a produrre, attraverso l’arte e la creatività, cambiamenti positivi nel territorio e nelle comunità. Un Hub Culturale che prenda ispirazione dalle esperienze più innovative cultural hub realizzate a livello nazionale e internazionale e

Il Parco Culturale della Calabria Greca

di Antonina Spanò Il Parco Culturale della Calabria Greca ha l’ambizione di costituire il Progetto Culturale dell’Area Grecanica, un Progetto in grado di offrire ai cittadini, e soprattutto ai giovani, prospettive, visioni, valori e idee, un Progetto che si basa sul principio che promuovere la cultura e la creatività di una comunità determina un elevamento della qualità della vita e la crescita delle attività economiche. I confini geografici di questa spazio culturale e fisico al tempo stesso non delimitano però un unico luogo, ma un’idea ampia di territorialità che comprende l’intera Calabria Greca. La suggestione e la particolarità dei luoghi

Viaggio nella Calabria Greca. I cinque sensi dell’Area Grecanica

di Antonina Spanò Montagne, colline, cascate nascoste e fiumare, e poi il silenzio di antichi borghi disabitati, di vecchie strade percorse ormai solo dalle greggi dei pastori dell’Aspromonte. E ancora il mare e i panorami mozzafiato, la cordialità e l’ospitalità tutte calabresi. Istantanee uniche che, per rimanere impresse nella memoria, non hanno bisogno di nessuno strumento particolare, se non dei più minuziosi in nostro possesso: gli occhi e il cuore. L’Area Grecanica, una striscia di territorio di circa 500 kmq nella quale sorgono 14 comuni, è una culla di saperi unici, primo fra tutti l’antico idioma greco, tutt’oggi parlato dagli