Viaggio nella Calabria Greca. I cinque sensi dell’Area Grecanica

di Antonina Spanò Montagne, colline, cascate nascoste e fiumare, e poi il silenzio di antichi borghi disabitati, di vecchie strade percorse ormai solo dalle greggi dei pastori dell’Aspromonte. E ancora il mare e i panorami mozzafiato, la cordialità e l’ospitalità tutte calabresi. Istantanee uniche che, per rimanere impresse nella memoria, non hanno bisogno di nessuno strumento particolare, se non dei più minuziosi in nostro possesso: gli occhi e il cuore. L’Area Grecanica, una striscia di territorio di circa 500 kmq nella quale sorgono 14 comuni, è una culla di saperi unici, primo fra tutti l’antico idioma greco, tutt’oggi parlato dagli