IL PARCO CULTURALE DELLA CALABRIA GRECA

di Antonina Spanò

Il Parco Culturale della Calabria Greca ha l’ambizione di costituire il Progetto Culturale dell’Area Grecanica, un Progetto in grado di offrire ai cittadini, e soprattutto ai giovani, prospettive, visioni, valori e idee, un Progetto che si basa sul principio che promuovere la cultura e la creatività di una comunità determina un elevamento della qualità della vita e la crescita delle attività economiche.  

I confini geografici di questa spazio culturale e fisico al tempo stesso non delimitano però un unico luogo, ma un’idea ampia di territorialità che comprende l’intera Calabria Greca. La suggestione e la particolarità dei luoghi che compongono fisicamente questo mosaico danno vita a una scenografia diversificata nella quale paesaggio, cultura, arte creativa, lingua e storia s’intrecciano idealmente per ri-costruire, mattone su mattone, l’identità della Calabria Greca. Teatri e silenzi sonori, boschi e cantine, biblioteche civiche e virtuali, musei e laboratori artigianali e creativi. Ciascuno, in questo spazio culturale comune, concorre con le proprie vocazioni e specificità a posare le pietre di un equilibrio affascinante fra cultura materiale e immateriale, fra luoghi e flussi.

Un Parco Culturale work in progress nel quale si incrociano idee e narrazioni, si rivivono storie e saperi per sovrapporre al territorio, come si presenta ai nostri occhi, un contesto emozionale fatto di azioni, parole e impegno. Un Parco Culturale che si apre al mondo e che mette al centro la cultura come motore di sviluppo dei territori e delle comunità.

Per fare tutto ciò il Parco Culturale della Calabria Greca si è dotato di una Civic Digital Library, denominata Grekopedia, di una Collana Editoriale che ha già al proprio attivo 11 volumi pubblicati da Rubbettino Editore, di un innovativo Portale Web (www.parco.calabriagreca.it), di un APP per la traduzione di termini e frasi dal greco di Calabria all’italiano e viceversa, di un sistema di comunicazione segnico e simbolico che ha visto recuperare gli antichi disegni intagliati dai pastori nei collari delle capre, i motivi decorativi delle coperte di ginestra tessute al telaio, le forme in legno per il formaggio intagliate con i motivi della tradizione.

Il Parco Culturale ha attivato anche, con la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria e delle Associazioni Culturali,  i seguenti Laboratori e Progetti Culturali:

Laboratori Culturali

- Grekopedia – Biblioteca Digitale della Calabria Greca

- To Straci – Laboratorio Sperimentale di Ceramica della Calabria Greca

- Spiti ti Musikì - Casa della Musica e della Danza del Borgo di Gallicianò

- Laboratorio di Produzione di Contenuti Multimediali del Parco Culturale della Calabria Greca.

Progetti Culturali

- Collana Editoriale del Parco della Calabria Greca

- I Majia - I Pentacunti Grecanici, Fiabe dallo Spopolamento.

- Stazioni di Ascolto di Silenzi e di Parole … - Percorsi di estetica relazionale nel territorio di Palizzi.

- Amendolea - Silenzio Sonoro - Monotipi e monotipìe di un luogo.

- Conterraneo - Memoria identitaria e poetica dei luoghi Laboratorio di Arte Pubblica del Borgo di Bova.

- Sound Art nel Borgo di Gallicianò.

- I Merìe tis Musika (I Luoghi della Musica) nel Borgo di Gallicianò.

- Parco delle Stelle di Roccaforte del Greco.

- Scuola Estiva To domadi Greko di Lingua Greca di Calabria.

- Collana di DocuFilm della Calabria Greca “Una terra, una gente, una valle e del fumo, un sentiero, la memoria che vive. Suoni, Voci e Immagini della Calabria Greca”.

Contestualmente il Parco Culturale ha cominciato a costruire e mettere in rete, in collaborazione con le Istituzioni locali, gli Spazi Culturali della Calabria Greca:

- la Casa della Musica (Spiti tis Musikì) nel Borgo di Gallicianò;

- il Laboratorio / Residenza Artistica di Ceramica (To Straci) nel Centro Storico di Bova;

- il Museo delle Icone dei Santi Italo – Greci nel Borgo di Staiti;

- il Museo della Lingua Grecanica “Gerhard Rohlfs” nel Centro Storico di Bova;

- il Parco delle Stelle nel Borgo di Roccaforte del Greco;

- gli Spazi Cultura di Pentedattilo e di Bova, attrezzati per realizzare attività teatrali, performance artistiche, esposizioni e mostre fotografiche.

Laboratori, Progetti e Spazi Culturali che costituiscono i primi elementi di un mosaico complesso e affascinante da costruire con passione e competenza, in grado di valorizzare la cultura e i talenti della Calabria Greca. Il Festival Paleariza, a partire dall’Edizione 2016, si inserisce a pieno titolo nelle attività del Parco Culturale della Calabria Greca per costituirne la radice simbolica e reale. Il Festival Paleariza 2016 prevede pertanto, oltre agli eventi musicali, la realizzazione di altri eventi culturali quali rappresentazioni teatrali, workshop, mostre, proiezione di docufilm, visite guidate. Il Festival rafforza così la propria funzione di marcatore culturale della Calabria Greca e di strumento straordinario per la promozione del patrimonio naturalistico e culturale del territorio.

 

Copyright © 2016 PALEARIZA - Built with HTML5 and CSS3