Tutto pronto per la XXI Edizione del Festival Paleariza 2018. Si partirà il 3 agosto

di Antonina Spanò

Un emozionante viaggio alla scoperta dei Greci di Calabria. Natura, cultura, arte, musica, enogastronomia e accoglienza. In due parole il Festival Paleariza.

Al nastro di partenza il Borgo di Gallicianò che quest’anno è stato scelto come location per l’avvio della XXI Edizione del Festival di World Music dell’Area Grecanica.

Sul palco itinerante si alterneranno, nei Borghi di Bova, Palizzi, Gallicianò, Staiti, Roccaforte del Greco, Brancaleone, Africo, Pentedattilo, Roghudi e Bagaladi una selezione dei migliori artisti del panorama etno-musicale nazionale e internazionale.

Il Paleariza però non dimentica nemmeno gli artisti locali e, oltre al sonu a ballu con i suonatori locali che chiuderanno tutte le serate in programma, si esibiranno anche i Musicofilia e i Calabriamaica. Immancabile, come vuole la tradizione, il palco aperto di Grecia ce Calavrìa e il Ballu du Camiddu, in programma il 19 agosto a Bova.

Novità dell’Edizione 2018 il proseguimento del Festival fino a marzo 2019 con importanti eventi culturali, che nei prossimi giorni saranno pubblicati online sul sito internet del Festival www.paleariza.it che quest’anno, nell’anno dei cambiamenti, ha cambiato anche veste grafica.

Altro appuntamento importante il 24 agosto a Reggio Calabria, all’Arena dello Stretto, con la Notte dei Greci di Calabria, all’interno degli Eventi dell’Estate Reggina 2018, promossi dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e dal Comune di Reggio Calabria.

“Il Festival negli anni si è innovato e rinnovato – dichiara il Presidente del GAL Area Grecanica. Si è adattato ai tempi e alle richieste del pubblico che ormai da ventuno anni lo segue e lo rinvigorisce. Porteremo sul palco l’anima e l’essenza dei Greci di Calabria, la musica e la cultura di popoli a noi vicini. Ci sentiamo di stringerci, e dedicare questa Edizione 2018 del Festival Paleariza, ai nostri fratelli greci duramente colpiti dagli incendi che in questi giorni hanno devastato il loro Paese. Fratelli nel cuore, nella storia e nella cultura”.

A tutti dedichiamo le parole di Mastr’Angelo Maisano che quest’anno abbiamo preso in prestito: “Sono venuto a cantarvi una canzone perché grande è il mio cuore”.

Buon Paleariza e buone vacanze.

Leave your thought